Int. N° 332/2013 – Fughe di gas

Segnalazione pervenuta dalla centrale 115 di Trento, alle ore 16:50, per una fuga di gas in via Capitelli.

Dalla caserma dei vigili del fuoco volontari di Arco, partivano 2 vigili con furgone celere Mercedes Vito.

Giunti sul posto si percepiva un forte odore di gas, per questo motivo si controllavano i vari contattori del gas presenti sulla strada delle varie abitazioni con esito negativo. In via Monte Baldo invece  l’odore del gas presente era molto più intenso e per questo si verificava se nella cantina della casa dove erano situate le caldaie,  e nei vari appartamenti che erano serviti con bombole ci fossero delle perdite, ma il controllo diede risultato negativo.

Si allertava quindi l’AGS per fare un controllo accurato sulla  rete e per avere delucidazioni sulla presenza dei vari contatori e del percorso della linea del metano. Giunto il personale dell’AGS si procedeva con gli stessi a controllare la presenza del gas in tutta Via Monte Baldo, all’incirca metà via, in prossimità di un entrata su una proprietà privata, l’odore di gas era maggiormente intenso e si controllava all’interno ove si trovava un bombolone di circa un 1,20mt per un diametro di 1mt, queste bombole risultavano senza valvole, tramite esplosimetro si riconduceva l’odore molto intenso a quest’ultimo. I tecnici dell’AGS provvedevano a montare dei tappi in  modo da chiudere la fuori uscita di gas.

Una volta terminato, alle ore 17:15, si faceva ritorno in caserma.

Sul posto: Corpo Vigili del Fuoco Volontari  Riva del Garda , C.C. Arco, Tecnici AGS e il responsabile del gas AGS della zona.

I commenti sono chiusi.