Int. N° 74/2014/676 – Fuga di gas

Segnalazione pervenuta dai tecnici della comunità di valle per una fuoriuscita di biogas nella discarica comprensoriale della Maza.

Dalla caserma partivano 4 vigili con fuoristrada Land Rover 90, mentre dalla Caserma di Riva del Garda veniva allertato il “ventolone” a sovrappressione. Nel frattempo, il Corpo Permanente di Trento interveniva con due vigili.

Le squadre intervenute venivano accompagnate sul posto dall’operatore della discarica, il quale  indicava il punto esatto di rilevazione massima di biogas.

Nella parte bassa della discarica, vi sono presenti delle vasche di raccolta del percolato ed un estrattore del biogas che da 6 celle differenti confluisce in una torcia di smaltimento del gas. Veniva comunicato dal responsabile della gestione della discarica che in questa settimana la torcia non funzionava correttamente e che poteva dunque esservi una concentrazione maggiore rispetto al solito.

I valori rilevati dallo strumento in dotazione al Corpo e dagli operatori del Corpo Permanente non davano valori potessero far considerare la zona potenzialmente esplosiva.

Sul posto anche la ditta Fratelli Bonora che provvedeva al posizionamento di un estrattore di fumo all’interno della gabbia n°3.

Alle ore 15:23 si lasciava il luogo dell’intervento e si faceva rientro in caserma.

foto

Comments are closed.