Sistema Antincendi Provinciale

Con la legge regionale 24/1954, e successive modifiche, importante la legge provinciale di settembre del 2011, viene istituito il servizio antincendi nelle due Provincie Autonome di Trento e di Bolzano.

Il servizio antincendi dei 223 comuni del trentino si compone del Corpo Permanente dei Vigili del Fuoco di Trento, dei Corpi Vigili del Fuoco Volontari, delle Unioni Distrettuali dei Corpi e della Federazione dei Corpi della Provincia Autonoma di Trento. Infine, il servizio antincendi è completato dalle squadre antincendio aziendali.

Le squadre antincendio aziendali sono composte da dipendenti delle aziende sparse sul territorio. Hanno il compito di dare l’allarme alla sala operativa del 115 e di intervenire, nel limite delle attrezzature aziendali, il prima possibile sull’evento.

La Federazione dei Corpi dei Vigili del Fuoco Volontari del Trentino rappresenta tutti i corpi volontari e le unioni distrettuali verso gli enti e le istituzioni a carattere provinciale, regionale, nazionale ed internazionale. Provvede ad organizzare ed a coordinare i corpi volontari. Gestisce la distribuzione dei mezzi destinati al servizio e provvede al riconoscimento di meriti particolari conseguiti da persone ed enti per il servizio antincendi.  Tramite la Cassa Provinciale Antincendi gestisce la parte economica del sistema antincendi, mentre assiste la parte burocratica dei singoli corpi. Cura la parte normativa e legislativa nell’ambito dell’antincendio. È composta infine dalle 13 unioni distrettuali del Trentino: Cavalese, Pozza di Fassa, Primiero, Borgo Valsugana, Pergine Valsugana, Trento, Mezzolombardo, Cles, Fondo, Malè, Tione, Riva del Garda e Rovereto. È infine presieduta da un Presidente di Federazione, attualmente  in carica ing. Alberto Flaim.

L’Unione distrettuale  rappresenta e tutela gli interessi di tutti i corpi appartenenti al medesimo distretto, che coincide quasi sempre con le divisioni comprensoriali già presenti in Trentino. Provvede ad organizzare esercitazioni collettive tra i corpi, a cui fornisce assistenza tecnica. Assieme al dirigente provinciale del servizio antincendi e con la Federazione impartisce le disposizioni per quanto riguarda la vita interventistica. A capo dell’unione distrettuale è presente un ispettore, attualmente Boroni Graziano per il distretto di Riva del Garda. I corpi del nostro distretto sono Arco, Bezzecca, Concei, Drena, Dro, Molina di Ledro, Nago – Torbole, Pieve di Ledro, Riva del Garda, Tenno, Tiarno di Sopra, Tiarno di Sotto.

I Corpi dei Vigili del Fuoco Volontari operano all’interno del loro comune di appartenenza. Da normativa, ogni comune è obbligato ad attivare il proprio corpo volontario. In caso ci sia l’impossibilità di ciò, per scarsità di personale o altro, il comune dovrà creare un consorzio con altri comuni limitrofi, in modo da poter espletare le funzioni del servizio antincendi. L’allertamento dei corpi avviene dalla centrale 115 di Trento, che allerterà il corpo competente per territorio ed eventualmente, il corpo più vicino con l’attrezzatura più adatta. In Trentino, su 223 comuni, si contano 239 corpi dei Vigili del Fuoco Volontari. Questa disparità è data dalla presenza di consorzi tra i comuni, ma anche dalla presenza di più corpi volontari operanti nello stesso comune, come per quello di Pinzolo o delle frazioni del comune di Trento.

Il corpo Permanente dei Vigili del Fuoco svolge la sua attività ordinaria nel centro città di Trento, mentre in caso di interventi particolari, interviene, nell’immediato, in tutto il distretto, e per interventi più specifici o di eccezionale gravità, su tutto il territorio provinciale, poiché dotato di mezzi speciali non presenti sul territorio, sempre pronti ad intervenire in caso di calamità o di interventi non ordinari. Oltre ai Vigili del Fuoco Permanenti, sono presenti, sempre a Trento, vari corpi speciali, tra cui il Nucleo Elicotteri, Nucleo Sommozzatori, Nucleo N.B.C.R., Nucleo S.A.F. e Laboratorio Radio. Fondamentale per il servizio antincendi è infine la Sala Operativa 115, dislocata presso la caserma del Corpo Permanente, ma che coordina ed allerta tutti i corpi della provincia.

La Scuola Provinciale Antincendi è l’organo ufficiale che si occupa dell’addestramento, dell’aggiornamento e della formazione di tutti i Vigili del Fuoco, sia volontari che permanenti, ma anche delle organizzazioni di volontariato convenzionate con la protezione civile, operanti anche al di fuori della provincia di Trento.